10 buoni propositi prima di diventare mamma… che non ho mantenuto!

10 buoni propositi prima di diventare mamma… che non ho mantenuto!

Ciao MAMME!

Prima di diventare mamma avevo 10 buoni propositi sul tempo da dedicare a me stessa e sulle regole in casa. Diciamo che mantenerli è più faticoso del previsto… Ecco quali erano i propositi e come non li ho mantenuti. Assomigliano un po’ a quelli dei braccialetti!

1. Continuerò ad uscire regolarmente con le mie amiche

Non è che non ci sia la volontà di uscire, anzi, a volte ho proprio bisogno di fare chiacchiere con altre donne! Il problema è che tra malattie stagionali, cambi di programma, impegni di lavoro, impegni scolastici ed extrascolastici… sembra di gestire l’agenda del Presidente del Consiglio. Se poi anche la mia amica è mamma, la difficoltà di trovare un momento libero per entrambe è esponenziale.

2. Dedicherò tempo a me stessa

Quando sono impegnata in faccende casalinghe o di lavoro, mio figlio trova il modo di giocare da solo. Appena io mi siedo per leggere qualcosa o rilassarmi, Morris lo sa, non so come faccia a saperlo ma lo sa. Anche se è impegnato in una battaglia tra soldatini e si trova in un’altra stanza, appena io mi siedo, lui arriva, è l’incubo della mamma stanca. Iniziano le 1000 proposte di 6000 giochi mentre mi racconta 8000 storie diverse. Addio riposo!

3. No alle vacanze in Italia, andrò all’estero

L’Italia è un paese meraviglioso, ma il mondo è vasto e io ho tanta voglia di vederlo. L’idea di non smettere di viaggiare l’ho sempre avuta ma alla fine non sono ancora riuscita a metterla in pratica.
Appena nato Morris, allattavo qualcosa come 20 ore al giorno per i primi 3 mesi, quindi ho rimandato.
Quando aveva qualche mese in più, era l’età del “più sono piccoli più occupano spazio” e quindi ho rimandato.
Quando aveva qualche anno, era impossibile farlo camminare, voleva trovare una routine nel posto di vacanza, quindi ho rimandato.
Ora gira, si inizia ad interessare al mondo, ma costa come un adulto… quindi ho rimandato!

4. Lo abituerò a viaggiare

Ogni volta che andiamo da qualche parte e il viaggio dura più di 32 minuti, Morris inizia a dare segni di impazienza e si lamenta tantissimo. Viaggiare con i bambini non è sempre facile. Mio figlio non vuole stare fermo e si annoia. Io lo abituerei volentieri ai viaggi, ma come si fa se mi posso concedere solo 1 vacanza di 2 settimane all’anno? Da un anno all’altro, non si può dire che si sta creando un’abitudine.

5. Dormirà da solo

Morris ha dormito da solo da suo 3° giorno di vita. Nella sua culla. Tranquillo e beato. Ogni tanto piangeva un po’, ma riuscivo a calmarlo con una storia e qualche coccola. Crescendo ha iniziato ad avere più paure e bisogno di stare insieme. Perciò mi chiede spesso di dormire assieme. Sinceramente, non me la sento di dire di no e attenermi alle mie regole. Ma quanto è bello dormire con i propri figli? Me lo voglio godere finché dura!

6. Gli farò mangiare la verdura

Broccoli! Mio figlio mangiava i broccoli, lo giuro. Non ho testimoni, ma mi dovete credere. La storia è triste e breve. Mio figlio mangiava tutte le verdure poi è andato al nido e da qual giorno la verdura è diventata “bleah è verde”.

7. Quando avrò bisogno di tempo per me, lo lascerò a qualcuno

Capisco che se voglio avere più tempo per me, dovrei lasciare mio figlio a qualcuno, nonna, parenti, amici, per potermi rilassare. Ma durante la settimana riesco a stare con Morris al massimo 1 ora al giorno, intendo di tempo qualitativo, perché il resto è il tempo lo impieghiamo per fare colazione, prepararci, portarlo a scuola, cenare, prepararlo per la nanna. Come faccio ad avere voglia di lasciarlo a qualcuno se non riesco mai a stare con lui? Mi dispiace, ma il sabato e la domenica sono i giorni dedicati a lui, punto e basta.

8. Pochi regali e solo alle feste comandate

Non ce la faccio. Sono contraria anche ai giochini da edicola che costano poco. Secondo me i regali dovrebbero essere fatti a Natale, Compleanno, Pasqua! Ma ad Halloween…? Magari compriamo dei dolcetti, le decorazioni e un costume? Ma in vacanza, non prendiamo un souvenir gioco che gli ricordi quel momento? A carnevale, un costume non lo vogliamo comprare? Cerco di contenermi, e davvero ci provo. Ma da quando sono mamma fare shopping significa comprare qualcosa per mio figlio più che per me.

9. Farò regolare attività sportiva

Non so come fanno le altre mamme, ma il tempo scarseggia davvero. Alla mattina mi sveglio alle 6 per prepararmi, quindi se volessi fare attività fisica prima dovrei iniziare alle 5. Da escludere! Alla sera sono distrutta e arrivo a casa alle 18.30, se trovassi l’energia per fare attività fisica, arriverei a casa da mio figlio non prima delle 20 e lui va a letto alle 21. Da escludere! Il sabato e la domenica sono gli unici giorni in cui mi posso riposare e posso stare con la mia famiglia. Ho cercato di fare un po’ di attività fisica in casa, ma Morris ha il radar anche per quella… e come inizio arriva e mi chiede “giochiamo?”.

10. Gli farò guardare poca TV

Ammetto che questo era un buon proposito ambizioso, visto che adoro concludere la serata guardando un film! Durante la settimana per mancanza di tempo non ne guardiamo, ma il sabato e la domenica guardiamo un film al giorno. Considerando che un film dura circa 2 ore e che poi Morris guarderà qualche cartone animato dopo pranzo, per metà della giornata viviamo sul divano fra coccole e film e io non so proprio rinunciarci!

Ora tocca a voi! Riuscite a fare una di queste cose? Avete anche voi 10 buoni propositi non mantenuti? Raccontatemi le vostre PAZZE intenzioni mancate!

Siamo tutte Mamme Pazze, anche tu!