Etichette per la scuola. Va etichettato proprio tutto?

Etichette per la scuola. Va etichettato proprio tutto?

Meglio le etichette personalizzate o scritte a mano?

Ciao MAMME, sta per ricominciare la scuola ed ecco che si rianima la chat delle mamme.
I dubbi sorgono spontanei. Qual’è l’elenco del materiale scolastico? Dobbiamo mettere le etichette per la scuola su tutto?
L’incubo delle etichette mi assale ma mi preparo comunque all’inevitabile compito.

Quando Morris era al nido, dovevamo etichettare tutta la biancheria: lenzuola, vestiti e addirittura scarpe e mutande
Alcuni bimbi avevano le nonne che gli facevano i ricami o che gli attaccavano delle bellissime etichette di stoffa. Io addottai un metodo rustico.
Nome scritto con pennarello indelebile a punta grossa. Uno nero da usare sui tessuti chiari, uno bianco da usare sui tessuti scuri (il fantastico Uniposca! Non lo usavo da quando ero bambina).
Quando i vestiti sono diventati piccoli, li ho dati ad una amica di un’amica. Mi chiedo ancora come abbia fatto a coprire le mie scritte grossolane.

Etichette adesive per bambini

Alla materna i vestiti da etichettare erano meno ma abbiamo iniziato ad etichettare anche il materiale scolastico. Se portavamo una scatola di pennarelli, dovevamo scrivere il nome sulla scatola. Ho sempre usato le etichette adesive per la scuola, ma quelle bianche da scrivere a mano.

Poi Morris ha iniziato le elementari… e il dramma delle etichette si è intensificato.
Cartella, astuccio, quaderni vanno etichettati tutti e fin qui posso capire. Abbiamo dovuto etichettare anche ogni piccola cosa dentro all’astuccio: 3 matite HB, 16 matite colorate, 16 pennarelli sottili, 12 pennarelli grossi, 1 colla, 1 temperino, 1 paio di forbici, 4 biro… 51 etichette solo per il contenuto dell’astuccio! Più tutto il resto! Ma quante cose sono!!
Alcune mamme che conosco hanno stampato le etichette personalizzate con il personaggio dei cartoni animati preferito e il nome del bambino già scritto. Davvero molto carine 🙂 Io invece ho preso delle normalissime etichette bianche e per oltre 50 volte ho scritto “Morris 1B”.

La cosa fantastica è che ogni venerdì, quando i bambini portano a casa la cartella, apro l’astuccio di Morris e dentro trovo il deserto del Sahara, non c’è niente.
“Morris ma dove sono tutti i colori?” chiedo con un moto di spavento.
“Ah già… alcuni li ho persi, ma molti sono finiti. Dobbiamo ricomprarli”.
“Ricomprarli? Tutti? La scuola è appena iniziata! Con questo ritmo, spenderemo il mio stipendio in cose per la scuola! Senza contare che dovrò rifare almeno altre 41 etichette!”
Mio figlio ci vede un lato comico e mi sorride divertito. Fa spallucce e mi risponde “Va bene!”
Certo che per lui va bene, tocca a me farlo! 😛
“Sbuff” sconsolata sbuffo e sospiro, mi armo di penna e pazienza e ricomincio a scrivere 
“Morris 2B”.

Mi sento come Bart Simpson quando è in castigo e deve scrivere la stessa frase alla lavagna tante volte!!!

Etichette adesive personalizzate

Mi sa che il prossimo anno scelgo le etichette adesive personalizzate! La scelta è davvero vasta, c’è l’imbarazzo della scelta. Guarderò con mio figlio qualche bel disegno e poi aspetterò semplicemente che arrivino già fatte. Mi rimarrà solo di attaccarle!

Voi mamme quali etichette avete usato? Le avete scritte a mano come me o le avete comprate personalizzate? Qual’è la cosa più PAZZA che avete dovuto etichettare?

Siamo tutte Mamme Pazze, anche tu!