Il mestiere più bello del mondo? Essere Mamma!

Il mestiere più bello del mondo? Essere Mamma!

Come sono cambiati i mestieri negli anni

Ciao MAMME! La scuola è ricominciata e (molto raramente) mio figlio mi racconta quello che succede. La maestra ha chiesto ai bambini quale lavoro facessero i loro genitori.

“Mamma oggi ci hanno chiesto che mestiere fanno i nostri genitori” mi dice Morris.
“Tu cosa hai risposto?” chiedo.
“Ho detto che tu rendi felici gli altri” mi risponde sorridendo.
Resto pietrificata e dentro di me ripeto “rendo felici gli altri…”. Ma che lavoro è?
Mamma mia! Cos’avranno pensato le maestre? Avranno pensato che faccio il mestiere più antico del mondo?
Nel panico, vado da Patrizio, il mio compagno. “Secondo te cos’hanno capito le maestre?”
Mi guarda e ride a crepapelle! “Hahaha, chissà cosa ti diranno la prossima volta che le vedi?!?! Ti prenderanno da parte per indagare!”
Mi rivolgo a Morris “Davvero hai risposto così?” cerco di capire se ho una speranza, ma lui annuisce.

In effetti non è che faccio un lavoro semplice da spiegare ad un bambino, è normale che lui elabori a modo suo.
Per esempio, il mio compagno Patrizio è un programmatore informatico, mestiere che mio figlio traduce con un semplice “lavora al computer”.
Io sono addetta al Customer Care nel reparto qualità di un’azienda che offre servizi internet. Non posso certo dire questo a mio figlio.
Visto che mi occupo soprattutto di recessi contrattuali e reclami, ho cercato di spiegare a Morris in cosa consiste il mio lavoro.
I clienti ci contattano in qualche modo, sfogano le loro insoddisfazioni sui prodotti o l’assistenza. Io li richiamo al telefono e con una fermezza zen (che non è propria del mio carattere) cerco di capire cosa vogliano e di risolvere la situazione, in modo che il problema rientri, i clienti siano soddisfatti e non cambino fornitore.

Tutto questo non è facile da spiegare ad un adulto, figuriamoci ad un bambino!

La sensazione di allarme per quello che ha detto mio figlio è passata. Se prima mi sembrava imbarazzante, ora penso che sia un bel modo di vedere quello che faccio tutto il giorno. Anche perché se lo dovessi spiegare ad un adulto direi brutalmente “il mio lavoro è prendere insulti”.  Mentre descritto con gli occhi di mio figlio, tutto sembra più dolce.

I mestieri moderni

Ho pensato ai mestieri che facevano le mamme dei miei amici quando ero piccola, ed erano tutti semplici da capire. Infermiera, fioraia, sarta, segretaria, maestra, casalinga. Così come mestieri dei papà. Insegnante, venditore, apicoltore, imbianchino, calzolaio, cuoco.
Ora anche i lavori più semplici hanno nomi complicatissimi. Data entry, project manager, impiegato back office, store manager, account delle risorse umane… Dov’è finito l’italiano? Possibile che i mestieri di oggi abbiano nomi così incomprensibili? Per far capire ai bambini cosa facciamo, ci vuole una spiegazione, non basta più una parola!

“Mamma quando eri piccola volevi fare il lavoro che fai adesso?” mi chiede Morris a bruciapelo.
“Operatore di customer care e reclami? No! Non solo non lo sognavo, non sapevo nemmeno che esistessero questo lavoro. Quando ero piccola volevo disegnare… fare la fumettista, la pittrice…”.
“Oh” mio figlio mi guarda sconsolato “mi dispiace”.

Spiego a mio figlio che il lavoro quasi sempre è un compromesso fra tanti fattori. Non ho realizzato il mio sogno nel lavoro, però visto che il mio sogno era fare qualcosa di creativo, ora sto cercando di farlo per lui e insieme a lui. Mettere creatività e fantasia nella vita di tutti i giorni mi aiuta a sentirmi più realizzata e soddisfatta. Il mio blog nasce anche da questo e sono felice di fare qualcosa che posso condividere con mio figlio.

Concludo dicendo che, al di là di quello che credevo da piccola, ora ho scoperto che il lavoro più bello di tutti per me è essere mamma! Ed è rimasto uguale nel tempo.

Voi che lavoro fate? Mamme a tempo pieno o lavoratrici fuori casa? Cosa ne pensano i vostri figli del vostro lavoro? Avete realizzato i vostri sogni?
Raccontatemi le vostre PAZZE esperienze lavorative nei commenti!

Siamo tutte Mamme Pazze, anche tu!