Peter Pan (film 2003): paura e voglia di crescere

Peter Pan (film 2003): paura e voglia di crescere

Ciao MAMME!
La versione Peter Pan film 2003 racconta la storia dell’eterno bambino da un punto di vista degli adolescenti che hanno paura e voglia di crescere. Crescere significa avere responsabilità, ma significa anche fare esperienze importanti.

Titolo: Peter Pan (2003)
Regista: P. J. Hogan
Cast: Jeremy Sumpter, Jason Isaacs, Rachel Hurd-Wood, Harry Newell, Freddie Popplewell, Ludivine Sagnier, Richard Briers
Genere: Avventura, fantastico

Trama

La trama di Peter Pan è sicuramente conosciuta da tutti, in questo film del 2003 viene trasportata quella originale con qualche differenza. Wendy è un’adolescente che ama raccontare storie di pirati. Entra però in conflitto con i genitori che vorrebbero iniziasse a comportarsi come una signorina, abbandonando i sogni e i comportamenti fanciulleschi. Una sera Peter Pan è in cerca della sua ombra, scappata in casa di Wendy. I due si incontrano e si innamorano. Wendy decide così di seguire Peter verso l’Isola Che Non C’è per fuggire dall’inevitabile crescita e dalle responsabilità che ne conseguono.

L’Isola Che Non C’è è popolata dai Bambini Sperduti che con Peter hanno lasciato la loro casa e non ricordano più nulla delle loro famiglie. Peter è sempre in conflitto con Capitano Uncino, eterno nemico che si vuole vendicare di aver perso una mano per colpa di Peter Pan. Wendy continua a nutrire amore per Peter e inizia a maturare il desiderio di vivere questo suo primo amore. Peter Pan ricambia l’amore ma la sua natura rifiuta qualsiasi tipo di impegno. Wendy realizza che restare eternamente bambini non è solo una fuga dalle responsabilità ma è anche un modo per limitare la propria vita ad esperienze infantili senza arrivare quindi alla completa crescita interiore e consapevolezza di sé. Wendy decide quindi di tornare a casa. Prima di farlo lei, Peter e i bambini sperduti vengono catturati da Capitan Uncino e combattono contro di lui fino a riuscire ad ucciderlo. Tutti i bambini tornano così alle loro famiglie e ai genitori, mentre Peter Pan resta sull’Isola Che Non C’è.

Perché Mamme Pazze lo consiglia

La storia di Peter Pan è un classico che non tramonta. Le tante versioni cinematografiche del capolavoro letterario di James Matthew Barrie offrono punti di vista diversi e interessanti. Ho scelto il film di Peter Pan del 2003 perché è avventuroso e adolescenziale. Un’isola misteriosa con pirati, fate e bambini che vivono senza adulti in un film che inizia con la ricerca della propria ombra e una fuga in volo sul cielo di Londra, dove le emozioni certamente non mancano. La scena con il coccodrillo e Capitan Uncino è una delle più meritevoli. Per quanto sia breve è ben fatta. Si vive un’atmosfera di suspense ma resta adatta anche ai bambini più piccoli.

Gli attori interpretano bene la parte anche se giovanissimi e riescono ad essere piuttosto convincenti. In questo film Peter e Wendy provano il loro primo amore adolescenziale che viene raccontato con una delicatezza e un velo di puro romanticismo. Peter però è l’eterno bambino che non vuole crescere e quindi nemmeno l’impegno di un primo amore può realmente rientrare nei suoi piani. Wendy invece vive in pieno la fase della presa di coscienza di sé, della sua personalità e della sua trasformazione. Crescere è difficile, comporta impegno e sacrificio ma anche tante soddisfazioni. Wendy sente di innamorarsi di Peter e pensa che crescendo si può costruire un rapporto e una vita assieme, anche se non ha chiaro cosa tutto questo significhi. Peter invece rifiuta qualsiasi pensiero di impegno e crescita personale.

Questa versione mette il focus proprio sull’adolescenza, quindi quell’età durante la quale i tempi di crescita sono soggettivi e crescere sembra essere spaventoso perché ignoto quanto affascinante perché porta all’indipendenza di sé stessi. Peter Pan il film del 2003 è un equilibrio di fra sentimentale e avventuroso, adatto quindi sia ai maschi che alle femmine. Perfetto per essere visto in età preadolescenziale, ma adatto anche ai bambini più piccoli e leggero e godibile in età più matura.

Avete già visto questo film? Quali sono le PAZZE scene che preferite? Scrivetemi tutto nei commenti

Siamo tutte Mamme Pazze, anche tu!