Sport di squadra o individuale?

Sport di squadra o individuale?

Lo sport giusto per i bambini

Ciao MAMME!
Una delle prime domande che ci poniamo durante la scelta, è se per i nostri bambini è meglio uno sport di squadra o individuale. La scelta dello sport va fatta in base al suo carattere e ai suoi gusti. Se non vuole fare sport è meglio non forzarla. Ricordo ancora una conversazione fra me e i miei genitori sullo sport che avrei dovuto fare e che non portò a niente. Io avevo sempre fatto sport individuali, come nuoto e pattinaggio. Mi stancai di entrambi e alle medie volevo fare atletica leggera. Mi piaceva correre (a differenza di adesso!) e mi sarebbe piaciuto migliorare la mia velocità. Dissi perciò ai miei quale sport mi sarebbe piaciuto fare.

Gli sport di squadra non mi erano mai piaciuti. Quando alle elementari giocavamo a basket, calcio o pallavolo, vedevo le mie amiche trasformarsi in accanite vincitrici. Io non avevo il loro stesso spirito competitivo e non mi divertivo affatto a vedere la loro frustrazione se sbagliavo un passaggio. Preferivo quando ci si trovava nel giardino sotto casa e si giocava  a pallavolo per divertirsi, senza punteggio. Nel periodo della pre-adolescenza gli sport di squadra mi piacevano ancora meno. Oltre a non aver acquisito lo spirito di competizione, stavo diventando molto timida. Questo mi impediva di sentirmi a mio agio in una squadra di sconosciute. Proprio per contrastare la mia timidezza, i miei genitori si erano messi in testa che avrei dovuto fare uno sport di squadra. Speravano che mi aiutasse a socializzare.

“O fai uno sport di squadra o niente” mi dissero. Ovviamente rifiutai.

Così per un po’ di anni ognuno restò fermo alle sue idee e io non feci alcuno sport. Sono più che sicura che la scelta dei miei genitori fosse fatta con amore e nella speranza di spronarmi e aiutarmi. Ma da timida, posso dire che il loro approccio non ha molte speranze di vincere. I timidi sono come i gatti, vanno presi un po’ alla larga e ci si deve avvicinare con calma.

Come scegliere

Come ribadito, è inutile forzare i figli a fare qualche attività che non amano. Se lo sport non è gratificante per il bambino, questo porterà alla rinuncia dell’attività sportiva. Una possibile conseguenza di questa dinamica è che venga minata l’autostima del bambino. Mi discosto inoltre anche dal pensiero che solo gli sport di squadra abbiano il potere di far legare ad altre persone. Anche gli sport individuali possono aumentare l’autostima e la socializzazione. Gli allenamenti vengono svolti in gruppo, quindi si socializza. Inoltre alcuni sport necessitano della collaborazione di tutti. Un esempio? Il pattinaggio artistico è uno sport individuale, ma i saggi di gruppo necessitano della perfetta coordinazione di tutti i pattinatori.

Sport di squadra

Calcio

Gli sport di squadra insegnano la collaborazione, quindi ad agire insieme per far vincere l’intera squadra ed evitare azioni che siano solo a beneficio del singolo. Sono comunque particolarmente indicati per i bambini che amano la competizione e l’appartenenza ad un gruppo.

Elenco sport di squadra adatti ai bambini

  • Calcio, è lo sport più amato in Italia. I tifosi più accaniti, in questo caso, saranno proprio i genitori
  • Basket, è uno sport divertente che comporta la collaborazione di tutti i giocatori
  • Pallavolo, anche la pallavolo è uno sport di gruppo che aiuta la coesione dei componenti della squadra
  • Rugby, sempre più praticato, è uno sport meno violento di quello si può pensare e richiede collaborazione e sportività

Sport individuale

Pattinaggio

Gli sport individuali creano comunque un legame fra i bambini della stessa polisportiva. La competizione è individuale, in questo modo ogni bambino vive la competizione in modo personale. Chi desidera primeggiare su tutti, chi invece cerca solamente di migliorare il proprio record personale. Alcuni sport individuali sono comunque collaborativi e aiutano la socializzazione fra le persone, lasciandogli mantenere però una loro individualità.

Elenco sport individuali adatti ai bambini

  • Ginnastica artistica, richiede sforzo fisico, coordinazione ed una buona dose di elasticità
  • Atletica leggera, uno sport completo che va però praticato con sforzi adatti all’età del bambino
  • Nuoto, è lo sport completo per eccellenza, adatto a tutte le età e non comporta alcuna controindicazione
  • Danza, è uno sport completo che aumenta la coordinazione e la scioltezza dei movimenti
  • Pattinaggio, anche il pattinaggio aiuta ad aumentare la coordinazione ma sviluppa maggiormente gli arti inferiori
  • Arti marziali, è uno sport che insegna regole e disciplina e aumenta l’autostima del bambino

Aiutare i bambini nella scelta è utile per invogliarli a svolgere qualche attività, visto i tanti benefici dello sport.

I vostri figli fanno sport di squadra o individuali? Quali PAZZE attività sportive fanno? Raccontate tutto nei commenti

Siamo tutte Mamme Pazze, anche tu!