Paura è piacere! Ecco perché ai bambini piacciono i parchi divertimento

Paura è piacere! Ecco perché ai bambini piacciono i parchi divertimento

Ciao MAMME!

Avete mai forzato un po’ la mano per mandare i vostri bambini su qualche giostra adrenalinica? Io ho convinto il mio a fare il Rodeo di Mirabilandia. Diciamo che è di intensità media.

“Sai che mi sono anche un po’ divertito?” dice mio figlio scendendo dall’attrazione.
“Ora voglio fare quello” continua Morris mentre indica El Dorado Falls che non aveva voluto fare prima. Piacevolmente stupita, lo seguo.
Quello che chiamo “effetto paura controllata” sta già facendo il suo corso. Mio figlio salta come grillo, urla allegramente, è felice e coraggioso. Ora è pronto per provare giostre che prima lo facevano tremare al solo pensiero.

Parco divertimento

Perché provare paura dà piacere

Una volta superata una prova di paura, la sensazione che ne rimane è di relax, euforia e coraggio. Insomma tutto di positivo! Ecco perché parchi divertimento con attrazioni spaventose e film horror hanno tanto successo. Cerchiamo le sensazioni di paura perché dopo averle provate ci sentiamo meglio. A differenza delle paure che nascono per qualcosa che percepiamo come un reale pericolo.

Questo si spiega sia da un punto di vista fisico che psicologico. Fisico perché durante le prove di paura il cervello produce dopamina, prodotta generalmente durante le situazioni di piacere. Il fattore che incide sulla psicologia è il superamento di un pericolo. Questo ci fa sentire più forti.

Parco divertimenti

La paura controllata rilassa

Il mio compagno va da solo sull’Ispeed e scende poco convinto. “È un’attrazione troppo statica. Preferisco il Katun” mi dice.
E io ripenso alle parole di una nostra amica. “Non lo auguro nemmeno al mio peggior nemico”.
Poi vede che lo guardo con aria dubbiosa e continua “sai quando mi racconti le sensazioni che provi quando fai l’idromassaggio?” Lui odia l’idromassaggio purtroppo “ecco, io provo la stessa cosa sul Katun”.

Al di là del fatto che questa affermazione mi sembra una cosa totalmente impossibile da credere, capisco cosa vuole dire. Quando la paura non è reale, ma è finta e controllata come sulle attrazioni di Mirabilandia o di uno dei tantissimi parchi divertimento, è bella! Mentre si fanno le montagne russe magari si pensa “ma perché sono salita!!!??”. Poi appena messo di nuovo il piede a terra, si è pronti a ricominciare. Di nuovo si trova il coraggio per fare un altro giro. E questa volta con tanto di sorriso.

Parchi divertimenti

I bambini e la paura controllata

Alcuni bambini possono essere un po’ diffidenti prima di provare qualche giostra spaventosa. Altri invece sono pronti a buttarsi in nuove ed emozionanti esperienze. L’importante è scegliere sempre attrazioni adatte a loro. Nessuno meglio dei suoi genitori può capire quali giostre possono fare i bambini. E quali è meglio che non facciano. Al di là del temperamento del bambino, l’attrazione va scelta in modo che i bambini provino un po’ di sana paura controllata, ma che questa non sfoci in qualcosa di troppo intenso e incontrollato.

Qual’è il vostro approccio ai parchi di divertimento? Quali sono le attrazioni più PAZZE che avete fatto insieme ai vostri bambini?

Siamo tutte Mamme Pazze, anche tu!