Vacanze al mare: perché fa bene ai bambini

Vacanze al mare: perché fa bene ai bambini

Il mare per rigenerarsi dentro e fuori

Ciao MAMME!
Le vacanze al mare sono sempre le più scelte.  Soprattutto per i bambini! L’immagine di una spiaggia bianca dove potersi riposare al sole e di un’acqua cristallina dove tuffarsi è sicuramente piacevole!

Certo quando sovviene questa immagine alla mente, pensiamo di poter prendere comodamente il sole mentre leggiamo un buon libro o mentre facciamo qualche cruciverba. La verità è che da quando sono mamma pago il lettino in spiaggia e non ci sta mai nessuno. Mio figlio vuole stare nell’area giochi… ma devo esserci anch’io. Me ne sto lì, lottando con le altre mamme per accaparrarmi il pezzettino di ombra sotto lo scivolo. Quando mio figlio si stanca di giocare con gli altri bambini, tocca a me fare da compagna di giochi. Così gioco a racchettoni, bocce, ping pong, ovviamente sempre sotto il sole… Ogni giorno rischio che un calo di pressione mi faccia svenire. Ma resisto! Le mamme sono tutte stoiche. Per genetica.

Quando si diventa mamme si cambia in tutto. Il bagno prima di diventare mamma era un momento rilassante della giornata. Entravo in contatto con l’acqua e mi sentivo in pace con la natura. Ora il bagno è un momento di terrore. Appena metto il piede in acqua, mio figlio inizia a schizzarmi l’acqua gelida in tutto il corpo. Se nuoto, mio si tuffa a bomba sulla mia schiena, facendomi colare a picco… e facendomi bere un po’ di acqua salata… Appena arriviamo a riva, mi tira la sabbia, sporcandomi da capo a piedi. Per non parlare del fatto che per lui fare il bagno non significa nuotare. Lo devo prendere e trascinare più velocemente possibile per farlo divertire, oppure ci rincorriamo. Divertente lo ammetto. Ma nulla di rilassante.

Nonostante questa immagine poco idilliaca, mi piacciono le vacanze al mare. Penso che possano essere un momento ideale per rilassarsi (per quando si può riuscire a rilassare una mamma con bambini al seguito) e divertirsi insieme ai bambini. Senza dimenticare che il mare dona tanti benefici alla salute dei bambini!

Lo iodio prepara ad affrontare l’inverno

Se avete dei bambini allergici, allora sapete cosa significa sentirli fischiare nel sonno, vederli stanchi al mattino per aver respirato male tutta notte e vedere che hanno spesso il fiato corto. La pediatra ogni anno mi consiglia tanto mare. Anche se a onor del vero, la pediatra è favorevole anche alla montagna perché c’è aria pulita. Insomma, la prima cosa importante è essere lontano dallo smog. Ma la caratteristica del mare è l’aria salmastra, ventilata, ricca di iodio. È proprio lo iodio che “pulisce e asciuga” i polmoni. Per gli allergici il mare è davvero un toccasana. Non di rado, infatti, si consiglia di portare i bambini il più a lungo possibile al mare. Anche senza avere problemi di allergia, il mare aiuta i bambini ad affrontare meglio le malattie stagionali. L’effetto benefico principale è proprio quello di migliorare la respirazione e diminuire intensità e frequenza delle influenze invernali.

Il sole fortificazione delle ossa

Da quanto è nato mio figlio, praticamente il sole non lo prendo più. Non nel modo in cui lo facevo prima almeno. Prima prendevo il sole da sdraiata. Mentre leggevo, facevo chiacchiere, ascoltavo musica. Ora prendo il sole mentre gioco con mio figlio, mentre lo rincorro da qualche parte o mentre faccio il bagno. Prendere il sole non è solo positivo per la tintarella (anche se ho la pelle chiara e mi abbronzo poco, mi piace!), ma soprattutto per la vitamina D. Infatti, l’esposizione diretta al sole innesca la produzione della vitamina D. La vitamina D serve per la calcificazione delle ossa. Ecco perché si dice che “il sole fa bene alle ossa”. Per i bambini è importante proprio perché le loro ossa sono in fase di formazione e crescita.

La sabbia e il rumore delle onde

La vista della vastità dell’acqua, i gabbiani che volano in cielo, le onde che si infrangono e la sabbia sono tutti elementi del mare che regalano la pace interiore. Alcuni bambini (il mio no, ma ne ho visti) possono perdersi ore a giocare con la sabbia o a riempire e svuotare il secchiello con l’acqua del mare. Queste sono tutte attività rilassanti che aiutano ad eliminare le tensioni accumulate, liberano la mente e rinfrancano lo spirito. Tanto agli adulti quanto ai bambini. Provate a fare una bella passeggiata in riva al mare, meglio se nelle ore più fresche della giornata. Oltre a farvi ritrovare la serenità, è un ottimo allenamento per le gambe e giova alla circolazione! 

Idee per divertirsi e rilassarsi

La scelta del tipo di vacanza al mare va sempre fatta in base ai gusti della famiglia e dei bambini. La prima considerazione da fare è scegliere se andare in una spiaggia libera o in uno stabilimento balneare attrezzato. Mio figlio per esempio non è un bambino che ama particolarmente giocare con la sabbia, preferisce un posto dove ci sia un’area giochi. A me piacerebbero di più le spiagge libere e selvagge. Però, se spiaggia con area giochi significa più tempo per mamma, allora va bene! Mentre mio figlio è impegnato a fare l’altalena o il saltarello, io posso avere quei 10-15 minuti di tregua. Eh sì… purtroppo non di più, ma è meglio di niente! Farei di tutto per 30 minuti di libertà al giorno!

La seconda considerazione da fare è se andare in una spiaggia con la sabbia o con i sassi. Anche in questo caso assecondo mio figlio. Ho provato solo una volta ad andare in una spiaggia con i sassi e per una mattina intera non ha fatto che lamentarsi e chiedere di andare via. Quindi la mia scelta va decisamente per una spiaggia con la sabbia! Ma conosco tanti bimbi che si divertono a raccogliere e giocare con i sassi.

Per il resto, l’Italia è un meraviglioso paese che offre opportunità infinite! Dalle spiagge organizzate della riviera romagnola, alle spiagge romantiche del Salento, dalle spiagge libere della Toscana a quelle più incontaminate dell’Abruzzo, le possibilità sono davvero tante!

Lista per valigia, cosa non dimenticare

I benefici delle vacanze al mare sono lampanti, ma ovviamente bisogna ricordarsi di fare attenzione ai colpi di calore. Ecco la lista di cosa mettere in valigia per proteggersi e per divertirsi.

Siete pronte per le vostre PAZZE vacanze al mare? Raccontatemi tutto nei commenti!

Siamo tutte Mamme Pazze, anche tu!