Vacanze alternative: 10 idee per chi resta in città con i bambini

Vacanze alternative: 10 idee per chi resta in città con i bambini

Come organizzare una vacanza senza viaggiare

Ciao MAMME!
Qualche anno fa’ ho dovuto fare delle vacanze alternative. Per motivi familiari non mi era possibile allontanarmi da casa. Ma rinunciare alle ferie non se ne parla proprio! Ne ho bisogno, per spezzare la routine e per rigenerarmi. Inoltre credo che le vacanze in famiglia siano un modo per legare ancora di più con i propri bambini, condividendo con loro nuove esperienze. Quindi ho pensato a delle vacanze alternative, senza andare via! Devo dire che sono state vacanze economiche e ci siamo divertiti lo stesso. Anche mio figlio ha apprezzato. Abbiamo sfruttato quello che la zona offre e fatto qualche attività che non facciamo spesso.  Quindi abbiamo trascorso 10 giorni di vacanze alternative e ogni giorno abbiamo fatto qualcosa di diverso dal giorno prima. L’importante è organizzare per tempo, per evitare di fare le solite cose. Credo che una volta ogni tanto sia bello godersi il proprio territorio! Riporto le attività che abbiamo fatto. Sono tutte cose che ovunque siete, riuscirete a fare. I bambini saranno contenti anche senza andare via da casa!

Geocaching

Il geocaching è una sorta di caccia al tesoro. Si scarica l’app. Attraverso la geolocalizzazione, l’app fornisce le informazioni su quali siano i tesori ancora da trovare situati in una zona vicino alla nostra. Spesso i tesori vengono nascosti in qualche area immersa nel verde. Scegliete quale tesoro andare a scovare e seguite la mappa sul navigatore! Il bello non è tanto il tesoro che si trova, che è più simbolico che prezioso. Ma è proprio nella ricerca di qualcosa di sconosciuto e nascosto magari anche molto tempo prima da qualcuno di altrettanto sconosciuto. Una vera caccia al tesoro che ai bambini farà respirare il vero spirito di avventura!

Piscina

Una giornata in piscina o in un parco acquatico è sicuramente l’ideale per combattere il caldo dell’estate! Ci sono tantissime piscine in mezzo al verde che organizzano giochi o balli in acqua con i bambini. Noi partiamo sempre provvisti di qualche gioco di società da fare nelle due ore dopo pranzo. A noi piace molto Exploding Kittens, che è divertente, veloce e poco ingombrante. Le piscine estive normalmente offrono soluzioni per il pranzo, ma noi di solito ci portiamo il pranzo da casa. Quello che risparmiamo nel pranzo, lo spendiamo verso sera per gelato o aperitivo, per concludere bene la giornata!

Parco avventura

Negli ultimi anni i parchi avventura si stanno moltiplicando! Di solito i percorsi sono differenziati in base all’età, quindi è adatto a tutti i bambini. I costi sono molto variabili, ma sicuramente ne vale la pena. Il consiglio è di organizzarvi con i bambini, in modo da dedicarvi anche voi mamme a fare un percorso avventura! Lasciatevi andare e mettetevi alla prova! Queste attività sono tanto divertenti anche per noi adulti.

Picnic

Cosa c’è di più bello di un picnic in un bel parco per godersi la natura? Se si trovano le apposite aree, invece di un classico picnic si può anche pensare ad una bella grigliata all’aperto! Tutto è più buono se cotto alla griglia! Munitevi di borsa frigo, tanta acqua fresca e un bel telo grande. Non dimenticate la palla, i racchettoni, il volano, l’aquilone, le bolle di sapone o qualsiasi gioco possa piacere ai vostri bambini per godervi a pieno la giornata all’aperto.

Giro in bici

Le piste ciclabili sono sempre più numerose, ma ci sono anche dei giardini con un perimetro abbastanza lungo o strade di campagna che possono essere praticate in tutta tranquillità. Se il caldo non è troppo sfiancante, anche un bel giro in bici nella propria città può essere una buona idea. Nel periodo estivo le città si svuotano e il traffico diminuisce. Io personalmente preferisco le sterrate di campagna, il panorama mi dà serenità!

Fattoria didattica

Le fattorie didattiche offrono diversi laboratori per bambini per avvicinarli ai lavori manuali, alla natura e alla vita di campagna. Il contatto con l’ambiente e gli animali è un modo per riscoprire l’armonia con la natura. Sono esperienze che ai bambini piacciono molto perché nella vita di tutti i giorni ormai capita di rado di poter vedere gli animali da fattoria. Per l’uomo il contatto con gli animali è qualcosa di spontaneo e i bambini hanno vivida questa sensazione.

Cinema all’aperto

L’estate è periodo di cinema all’aperto. È il momento per recuperare tutte le visioni che ci siamo persi durante l’anno. Il cinema all’aperto ha il pregio di essere economico, oltre che all’aperto appunto. Certo l’acustica e la visione non è paragonabile ai cinema invernali provvisti delle più recenti tecnologie audio-video. Però al cinema all’aperto si respira una genuina aria retrò, è possibile alzarsi in piedi o bersi una birra. Un po’ come un grande salotto di casa, ma senza tetto e pareti!

Orto botanico

A onor del vero il periodo migliore per visitare un orto botanico è la primavera, durante la fioritura. Nonostante questo, ci sono degli orti botanici che conservano delle piante bellissime, talvolta che restano fiorite durante il periodo estivo. In ogni caso, l’orto botanico è un luogo rinfrescante, in mezzo al verde. È diverso dal classico parco sotto casa, proprio perché ha un’esposizione di numerose piante. Una bellissima occasione per imparare qualche nome di pianta insieme ai bambini.

Musica dal vivo

Sagre, feste, ritrovi, l’estate pullula di attività. Certamente non può mancare la musica! Informatevi sui programmi della zona. Talvolta si fanno scoperte davvero interessanti! In una piccola festa di quartiere abbiamo conosciuto un gruppetto che fa cover di musica italiana anni 70 e 80. È un modo coinvolgente per far ascoltare ai bambini un po’ di buona musica! Per me è bellissimo vederli ballare sotto il palco.

Un bagno al fiume

Trovo la giornata al fiume particolarmente rilassante. È un momento per liberarsi da tutte le convenzioni, da tutte le impalcature, da tutte le impostazioni quotidiane. Non so perché mi faccia questo effetto, forse perché mi sento un tutt’uno con l’ambiente, mi sembra di far rinascere la parte selvaggia che c’è in ognuno di noi. Certo preferisco andarci attrezzata. Un paio di sedie, un lettino e una borsa frigo. Per il resto, insieme a mio figlio mi piace tirare i sassi nell’acqua, fare il bagno in un posto sicuro con poca corrente e sedermi sui massi ad ascoltare il rumore dell’acqua che scorre. Bellissimo!

Vi è capitato di fare delle PAZZE vacanze alternative a casa? Come le avete trascorse? Raccontatemi tutto nei commenti

Siamo tutte Mamme Pazze, anche tu!