Cosa fare quando i bambini sono ammalati

Cosa fare quando i bambini sono ammalati

Come intrattenere i bambini costretti a casa in malattia

Ciao MAMME!
I bambini in inverno si ammalano spesso, soprattutto quando iniziano ad andare a scuola e il compito dei genitori è quello di trovare cosa fare anche quando i bambini sono ammalati. A volte i bimbi sono ugualmente pieni di energia e nonostante la febbre alta corrono e saltano per casa. Altre volte invece sono talmente provati e stanchi che vogliono passare la maggior parte del tempo sul divano a riposare.

La TV può essere una grande alleata per distrarre e per guardare qualche cosa che possa distrarre. Si può scegliere di guardare qualche bel documentario sugli animali oppure dei programmi culturali sulla musica o anche i video musicali. In questo modo la TV non diventa solo un mezzo da guardare passivamente. I programmi educativi aprono la mente ed insegnano tante cose interessanti.

Però non è bene passare tutto il tempo davanti alla TV.

Come trascorrere le giornate quando i bambini sono ammalati?

Leggere

Se i bambini si mostrano poco energici, è bene lasciarli riposare. Un’attività che è sempre piacevole e rilassante è al lettura di qualche bella storia. Sentire la voce della mamma per i bambini è rassicurante. Una bella storia di avventura oppure un bel libro di barzellette sono ideali per dar sfogo all’immaginazione e al buon umore anche durante le giornate in casa.

Ascoltare musica

Ascoltare la musica preferita dei bambini è un buon modo per farli contenti. Però può essere l’occasione giusta per far ascoltare ai bambini qualche brano di musica classica. Di solito ai bambini piace ed è rilassante. Fate chiudere gli occhi ai bambini e chiedete loro di immaginare colori, posti, emozioni o anche storie ispirate dalla musica che ascoltano. Poi raccontate tutto quello che avete immaginato. Se i bambini non sono troppo stanchi si può anche proporre di riversare il tutto su un disegno.

Disegnare

Se i bambini si sentono abbastanza in forze per stare seduti, disegnare è sempre un’attività piacevole che non implica sforzo e quindi adatta quando i bambini sono ammalati. Per fare qualcosa di diverso dal solito disegno libero, si può decidere un argomento e fare una gara di disegno sull’argomento scelto. Oppure si possono fare dei giochi di carta come la fabbrica degli animali.

Giochi di carte e giochi di società

Quando i bambini sono ammalati e si è costretti a stare in casa, fare dei giochi di carte o dei giochi di società può essere un modo piacevole per trascorrere un po’ di tempo e distrarre i bambini durante le lunghe giornate senza uscire. Rubamazzo, scopa e briscola restano dei classici giochi di carte sempre divertenti. Altrimenti, guardate quale gioco non usate da un po’ di tempo e riproponetelo. L’importante è divertirsi insieme.

Momento di coccole

Quale momento migliore per coccolare vostro figlio? Quando i bambini non stanno bene, accettano le coccole più volentieri. Carezze, grattini e magari massaggiare la schiena sono rilassanti per i bambini. Senza contare che i bambini più grandicelli accettano le coccole sono quando non stanno bene. Quindi approfittiamone!

Bambino sul divano

La trasgressione di cenare sul divano

Quando si sta male è particolarmente piacevole essere coccolati. Non solo con baci e abbracci. Le coccole possono essere anche le piccole trasgressioni alle regole di tutti i giorni. Per esempio finché la febbre è alta, si può pensare di cenare comodamente sul divano. Esistono dei vassoi molto pratici per evitare che il divano diventi un campo minato di briciole e macchie. Mangiare sul divano magari davanti ad un bel cartone animato, può anche essere un modo per invogliare il bambino a mangiare in un momento in cui potrebbe avere poco appetito.

È giusto assecondare i bambini ammalati?

Mi rifaccio alla mia esperienza personale. Da piccola purtroppo non ero una roccia e mi ammalavo spesso. Eppure mia madre riusciva a farmelo vivere come un momento quasi magico. Mi coccolava come di solito non faceva, mi leggeva le favole, mi permetteva di guardare la tv a letto e di mangiare sul divano. Mi sentivo protetta e amata, quindi felice nonostante il malessere fisico. Per questo motivo trovo che sia giusto assecondare i bambini ammalati e aiutarli a superare un momento poco piacevole. Non c’è il rischio di dare dei vizi perché i bambini capiscono perfettamente che tutti gli strappi alle regole sono circoscritti a quella particolare situazione.

Quali PAZZE distrazioni inventate quando i vostri bambini sono ammalati? Raccontatemi tutto nei commenti

Siamo tutte Mamme Pazze, anche tu!